Notizie

16 Ott 2016

L'Aia, 16 ottobre 2016: La Monsanto e il Cartello dei Veleni sono colpevoli di crimini contro il nostro pianeta e l'umanità. Questo è il verdetto dell'Assemblea Popolare organizzata all'Aia congiuntamente al Tribunale contro Monsanto.

Le voci del suolo, dei semi, degli agricoltori, dei consumatori e di persone provenienti da tutto il mondo si sono unite. L'industria del veleno sta distruggendo la vita sulla Terra, la nostra salute e le nostre democrazie.

L’Assemblea dei Popoli ha deliberato di porre fine ad un secolo di ecocidi e genocidi.

I veleni non ci stanno nutrendo - anzi, stanno uccidendo noi stessi ed il nostro pianeta. Il Cartello dei Veleni, che comprende produttori di sostanze tossiche come la Monsanto, Bayer, Dow, DuPont, ecc sta distruggendo sia il nostro "pane" che la nostra libertà. Stanno corrompendo governi, violando le sovranità nazionali e imponendo sul nostro pianeta un modello basatto sull' avidità, la difusione di veleni e la corruzione.

Per guidare il nostro pianeta lontano da questo percorso distruttivo, una Alleanza per la democrazia planetaria della Terra si è formata durante l'Assemblea dei Popoli. Migliaia di persone da tutto il mondo si sono già unite a noi in questa alleanza e un altro miliardo di persone si unirà nei prossimi due anni per rifiutare i brevetti sui semi e i l'utilizzo di veleni in agricoltura che contaminano il nostro cibo e il suolo e le falde acquifere. Attraverso questa iniziativa, le persone in tutto il mondo stanno lavorando per reclamare il loro diritto fondamentale di libero accesso ai semi e per promuovere un’ agricoltura libera dai veleni, biologica ed ecologica.

In occasione della Giornata Mondiale dell'Alimentazione, il giorno conclusivo (16 ottobre), abbiamo preparato uno speciale pane biologico da varietà di frumento nativo e lo abbiamo condiviso, con olio d'oliva biologico, come 'pane della libertà' con i partecipanti all’Assemblea Popolare.

L'Alleanza è nata per fermare i crimini della Monsanto e del cartello dei veleni e per bloccare a livello globale  i loro tentativi di dirottare le nostre democrazie. La nuova generazione di accordi di libero scambio, come TTIP, TPP e CETA stanno dimostrando di essere accordi che le aziende di agro-business hanno messo a punto per controllare la nostra vita, smantellare i nostri sistemi economici locali e le istituzioni democratiche. Hanno anche investito in campagne di propaganda per confondere l’opinione pubblica sui dati scientifici. Stanno usando prove pseudo-scientifiche per mascherare i loro crimini. Questa tipo di propaganda strutturata sta attaccando direttamente eminenti scienziati indipendenti come il dottor Gilles-Eric Seralini, il Dr A Putzai, le cui ricerche mettono in luce i reali impatti dell'agricoltura industriale e dei pesticidi tossici.

Le sementi OGM ed i prodotti tossici come il Round Up (glifosato) e Basta (glufosinate) hanno portato alla distruzione dei suoli, alla desertificazione, allo sterminio delle api (il 75% nelle zone coltivate con agricoltura industriale), all'aumento di malattie come il cancro, malformazioni del feto, etc. Stanno contaminando le persone, inquinando la terra e avvelenando i nostri sistemi alimentari. L’Assemblea dei Popoli ha rappresentato la piattaforma attraverso la quale condividere studi indipendenti ed esperienze reali di agricoltori e consumatori in tutto il mondo. Il fotografo argentino Pablo Piovano ha esposto scorci dell’Argentina rurale, che è stata sopraffatta nel corso del tempo dalle tecnologie avvelenatrici della Monsanto e di altre aziende, denunciando i loro crimini dal punto di vista artistico.

Ma gli abusi Monsanto non sono limitati a Argentina, hanno ripetutamente attaccato i sistemi di protezione giuridica di paesi come il Brasile, il Messico, l'India e il persino intaccato il Parlamento Europeo, facendo enormi pressioni sugli accordi di libero scambio, che mirano a smantellare i quadri normativi di sicurezza che proteggono i cittadini e l'ambiente e minacciano l'integrità della democrazia.

Bart Staes, membro del Parlamento Europeo del partito dei Verdi, parlando all'Assemblea del Popolo ha detto, "Dobbiamo democratizzare il processo decisionale, in particolare nel Parlamento dell'Unione Europea e abbiamo bisogno di esaminare più attentamente come vengono prese le decisioni, soprattutto riguardo l’ agricoltura; le sementi OGM rappresentano un problema enorme per la democrazia; infatti l'UE ha subito molte pressioni per firmare trattati commerciali che possono avere conseguenze negative per l'ambiente e gli ecosistemi".

Ronnie Cummins, fondatore della Organic Consumer Association , parlando durante il giorno di chiusura, ha detto: "Abbiamo bisogno di globalizzare la speranza! Dobbiamo abbattere i muri che ci dividono per esprimere la solidarietà tra di noi Al fine di sopravvivere come specie e come pianeta, abbiamo bisogno di una alleanza transnazionale per la Terra. Dobbiamo unire tutti i movimenti contadini dall'India al Messico per la sopravvivenza del nostro pianeta".

Dr Vandana Shiva, fondatrice di Navdanya e rinomata ambientalista, ha dichiarato: "In questa Assemblea popolare, e in centinaia di altri eventi che si svolgono in tutto il mondo, le persone hanno dato il loro verdetto. Il cartello dei veleni è colpevole. Hanno distrutto la vita vegetale e la salute umana allo stesso modo. Hanno ignorato tutte le leggi della natura e le legislazioni nazionali di diversi paesi, con il risultato di distruggere la biodiversità dei nostri campi e il nostro sistema alimentare.
Come parte dell'Alleanza planetaria per la democrazia della Terra continueremo a resistere al tentativo di questi produttori di veleno di controllare il nostro cibo, la nostra vita e la democrazia".

#CRIMINI DELLA MONSANTO
1. Reati contro la biodiversità, l'integrità ed il valore intrinseco delle specie definendo i semi e le piante come loro invenzione. I crimini contro le specie e la biodiversità;
2. Crimini contro la biodiversità degli impollinatori - 75% api morte a causa dell’agricoltura industriale; api rese specie a rischio di estinzione;
3. Reati contro il suolo - Distruzione della fertilità del suolo e desertificazione;
4. Crimini contro agricoltori - con oltre 300.000 contadini indiani si sono suicidati a causa della Monsanto;
5. Propaganda e diffusione di falsità: la Monsanto diffonde una propaganda pseudo-scientifica per sviare l'opinione pubblica e coprire i propri crimini;
6. Attacco agli scienziati - Hanno attaccato aggressivamente scienziati indipendenti come Dr Eric Seralini e Dr A Putzai etc. che sono sinonimo di vera scienza e di ricerca indipendente;
7. Attacco alla democrazia - Monsanto ha ripetutamente attaccato i governi nazionali in India, Argentina, Messico, Brasile, ecc...
8. Diritto di sapere: Stanno Ci stanno togliendo il diritto di sapere cosa c’è nel nostro cibo;
9. Attacco all’istituzione democratica - Nei paesi in tutto il mondo che hanno attaccato gli organi antitrust, magistratura e istituzioni assistenziali del governo;
10. Attacco alla biosicurezza e alla Convenzione sulla diversità- biologica: Monsanto con le sue tattiche di contaminazione ed di inquinamento genetico ha palesemente trasgredito la CBD e tutte le norme di biosicurezza;
11. Reati contro la Terra / Gaia: Monsanto e il cartello dei veleni hanno contribuito enormemente al cambiamento climatico tramite l'impiego massivo dell'agricoltura industriale. Ci stanno mettendo sulla strada della distruzione.

Risorse per i giornalisti

www.peoplesassembly.net
www.monsanto-tribunal.org
www.seedfreedom.info

Per ulteriori informazioni, materiale audiovisivo, per l'accreditamento e per le interviste con il presidente di Navdanya, Vandana Shiva e altri relatori si prega di contattare:
Navdanya International
press [@] peoplesassembly [.] net

Partecipa anche tu con una donazione ai nostri progetti

Aiutaci a sostenere un cambiamento nel quale l’agricoltura possa conciliare economia ed ecologia, conoscenze scientifiche e conoscenze tradizionali e dove l’economia sia al servizio delle persone e del pianeta.

FAI UNA DONAZIONE
Utilizziamo cookie tecnici e di profilazione (anche di terze parti) per migliorare la tua esperienza su questo sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie; in alternativa, leggi l'Informativa Estesa e scopri come disabilitarli.